• La risposta dell’asl sul sequestro delle bombole

    La risposta dell’asl sul sequestro delle bombole0

    Anche l’asl di Lecce contesterà alla ditta Air Liquide, fornitrice di gas medicali nel “Vito Fazzi” e Dea, l’inadempienza riscontrata in seguito al sopralluogo dei Nas di questa mattina, ovvero la presenza di bombole di ossigeno fuori validità. A comunicarlo la stessa azienda sanitaria che attraverso un comunicato stampa sottolinea che le bombole in questione,

    READ MORE
  • Medici allo stremo, salgono i positivi, si aggiungono letti, ma i medici sono sempre gli stessi

    Medici allo stremo, salgono i positivi, si aggiungono letti, ma i medici sono sempre gli stessi0

    Da ieri sera ci sono ambulanze in coda davanti al pronto soccorso del “Vito Fazzi”, lì dove si fa il triage anche per i pazienti sospetti Covid, quelli accertati vanno direttamente al Dea. Anche questa mattina, come si vede dal video girato oggi, la scena è stata la stessa: mezzi di soccorso in coda. Ad

    READ MORE
  • Servizio trasporto sanitario, lavoratori senza stipendio, interviene la Asl

    Servizio trasporto sanitario, lavoratori senza stipendio, interviene la Asl0

    L’azienda sanitaria di Lecce, si farà carico degli stipendi da pagare ai lavoratori della Tundo, ditta che fornisce all’asl salentina il servizio del trasporto secondario. La notizia arriva dopo l’incontro svoltosi oggi tra le organizzazioni sindacali e la direzione dell’azienda sanitaria, alla fine di una dura protesta da parte dei lavoratori che sono senza stipendio

    READ MORE
  • Due infermiere positive in chirurgia. Si chiedono tamponi periodici al personale

    Due infermiere positive in chirurgia. Si chiedono tamponi periodici al personale0

    Un infermiera positiva al Covid. Si tratta di una dipendente della chirurgia del “Vito Fazzi” di Lecce, che nei giorni scorsi ha accusato sintomi tali da spingere il medico competente, il dottor Siciliano, a sottoporre la donna al tampone, uscito poi positivo al Corona virus. Come da prassi sono scattati subito i controlli a tutto

    READ MORE
  • Si stava meglio quando si stava peggio

    Si stava meglio quando si stava peggio0

    Forse si stava meglio quando si stava peggio. Se é vero quello che dicono alcuni infettivologi che questa seconda ondata del virus sembrerebbe meno aggressiva, é altrettanto presumibile però, che sarà molto più contagiosa e ce la porteremo a lungo. Il che significa che dovremmo conviverci facendoci trovare preparati, almeno per quanto riguarda ciò che

    READ MORE
  • USCA : situazione a macchia di leopardo, pochi medici, ma c’é la telemedicina

    USCA : situazione a macchia di leopardo, pochi medici, ma c’é la telemedicina0

    Non é facile, ma gli sforzi sono tanti per attrezzarsi contro il Covid. Una delle difficoltà è la reperibilità di medici, soprattutto per quanto riguarda le USCA (unità speciali di continuità assistenziale). Si tratta di squadre di specialisti dedicati alla presa in carico di pazienti positivi al Corona virus, che non richiedono il ricovero in

    READ MORE
it Italian
X