• Si stava meglio quando si stava peggio

    Si stava meglio quando si stava peggio0

    Forse si stava meglio quando si stava peggio. Se é vero quello che dicono alcuni infettivologi che questa seconda ondata del virus sembrerebbe meno aggressiva, é altrettanto presumibile però, che sarà molto più contagiosa e ce la porteremo a lungo. Il che significa che dovremmo conviverci facendoci trovare preparati, almeno per quanto riguarda ciò che

    READ MORE
  • USCA : situazione a macchia di leopardo, pochi medici, ma c’é la telemedicina

    USCA : situazione a macchia di leopardo, pochi medici, ma c’é la telemedicina0

    Non é facile, ma gli sforzi sono tanti per attrezzarsi contro il Covid. Una delle difficoltà è la reperibilità di medici, soprattutto per quanto riguarda le USCA (unità speciali di continuità assistenziale). Si tratta di squadre di specialisti dedicati alla presa in carico di pazienti positivi al Corona virus, che non richiedono il ricovero in

    READ MORE
  • 2milioni  di vaccini per 4 milioni di pugliesi, la Puglia si prepara contro l’influenza

    2milioni di vaccini per 4 milioni di pugliesi, la Puglia si prepara contro l’influenza0

    Due milioni e 100 mila vaccini antinfluenzali per 4 milioni di pugliesi. Questo il quadro alla luce delle dosi vaccinali che l’amminsitrazione pugliese é riuscita ad acquistare. “In realtà – sottolinea Vito Montanaro direttore del diaprtimento regionale della salute – la Puglia è stata anche più lesta e lungimirante di altri territori come il Piemonete

    READ MORE
  • Rivedere la ripartizione dell’indennità Covid – 19

    Rivedere la ripartizione dell’indennità Covid – 190

    Riconoscere come acconto per indennità Covid, il 50% della somma stabilita ai dirigenti dell’asl e beneficiari dell’indennità. Liquidare poi il 30% del dovuto ai dipendenti destinatari dell’indennità, ma appartenente alle fasce non dirigenziali, bensì le categorie di fascia B e C del comparto sanità, che contano lavoratori ben più numerosi dei dirigenti di fascia A.

    READ MORE
  • Asl lontana dai medici. Per la FISMU serve il dialogo per risolvere annosi problemi

    Asl lontana dai medici. Per la FISMU serve il dialogo per risolvere annosi problemi0

    Pochi posti letto, troppi professionisti precari, mancato rinnovo delle nomine e della riorganizzazione dei servizi, nessun dialogo con i medici da parte della direzione generale. E’ il quadro che fa la Federazione Italiana Sindacale Medici Uniti, sulla situazione dell’ospedale di Lecce e in particolare del dipartimento di emergenza urgenza. “La direzione dell’asl salentina – dichiara

    READ MORE
  • 118 ancora critiche le condizioni nel Salento. Il 31 Asl e sindacati discutono sul tema

    118 ancora critiche le condizioni nel Salento. Il 31 Asl e sindacati discutono sul tema0

    Sarà il 31 agosto, il giorno di discussione sulle gravi carenze di personale nell’asl leccese, in relazione ai servizi fondamentali come pronto soccorso, ma soprattutto 118. A denunciare la grave assenza di medici e infermieri in un servizio fondamentale come quello di emergenza e urgenza, la UIL a firma di Dario Cagnazzo. “Qui – dice,

    READ MORE
it Italian
X