• Prima cura monoclonale al “Di Venere” di Bari

    Prima cura monoclonale al “Di Venere” di Bari0

    L’ospedale “Di Venere” di Bari,ha eseguito oggi la prima somministrazione di farmaci anticorpi monoclonali. Ad usufruirne un paziente di 58 anni, selezionato in base ai criteri stringenti stabiliti da AIFA: condizioni di rischio specifiche e lievi o moderati sintomi di Covid 19. L’uomo infatti, è risultato positivo al Sars-Cov2 cinque giorni fa, con sintomi di

    READ MORE
  • Oss mandati via, nei reparti non si riesce ad assistere i pazienti

    Oss mandati via, nei reparti non si riesce ad assistere i pazienti0

    La realtà che arriva dai reparti Covid dell’Asl Lecce non é confortante, con corsie ormai piene da giorni di pazienti colpiti dal Corona virus e personale ridotto all’osso, che fa fatica ad assisterli. Nessuna comunicazione arriva dalla direzione Asl e dei presidi, nei reparti che stanno andando in tilt, dove é difficile garantire anche le

    READ MORE
  • Covid, la mancata programmazione manda in tilt gli ospedali

    Covid, la mancata programmazione manda in tilt gli ospedali0

    Che gli ospedali siano allo stremo é cosa comune un pò ovunque, con l’incremento nelle ultime settimane, dei contagi, anche se di recente si é registrato un lieve calo, ma nel Salento la difficoltà sembra andare oltre la pura e semplice diffusione del virus, considerato che ospedali, letti e spazi per aumentare i ricoveri ce

    READ MORE
  • Ospedale nuovo di Taranto, cronoprogramma rispettato

    Ospedale nuovo di Taranto, cronoprogramma rispettato0

    Tutto procede come dovrebbe, nel cantiere dell’ospedale nuovo “San Cataldo” di Taranto. A dirlo il consigliere regionale Renato Perrini di Fratelli di Italia che questa mattina, insieme al collega brindisino Luigi Caroli e al coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia e sindaco di Sava, Dario Iaia, ha effettuato un sopralluogo per verificare direttamente a che punto

    READ MORE
  • Positivi circolano nel Dea, rischio contaminazione aree pulite

    Positivi circolano nel Dea, rischio contaminazione aree pulite0

    Potrebbe aver contaminato molti ambienti puliti del Dea/ospedale Covid, esponendo a rischio contagio operatori sanitari, tecnici, addetti all’accettazione. Un uomo positivo al Corona virus, ricoverato nel reparto di pneumologia Covid del Dea, aveva voglia di una sigaretta e così ha lasciato il reparto per andare a fumare fuori, percorrendo gli spazi puliti indisturbato, pur essendo

    READ MORE
  • Il vecchietto, dove lo metto…

    Il vecchietto, dove lo metto…0

    Riceviamo e pubblichiamo una lettera di un medico dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, che dopo essere stato chiamato in consulenza nel pronto soccorso, scrive quello che ha visto attorno a sè: “Stipati come sardine, con un foglio attaccato ai piedi del lettino o della barella con il proprio nome e cognome. Nessuna distanza di sicurezza,

    READ MORE
it Italian
X