Al via le assunzioni, approvato l’emendamento che stabilizza i precari

Al via le assunzioni, approvato l’emendamento che stabilizza i precari

Tra il 18 e il 19 luglio scatterà il via alle assunzioni dei precari della pubblica amministrazione. Non appena verrà convertito in legge l’emendamento del deputato Leonardo Donno, portavoce del movimento 5 stelle, sarà possibile, dopo il passaggio dalla Camera al Senato, stabilizzare tutti i contratti a tempo determinato.

Servono tre anni di servizio al 31/12/20
Beneficiari saranno tutti coloro in servizio nella pubblica amministrazione, compresi dipendenti del servizio sanitario che abbiano maturato, al 31 dicembre 2020, almeno tre anni di lavoro, anche non continuativi, negli ultimi otto anni alle dipendenze dell’amministrazione che procede all’assunzione.

Ad annunciarlo, lo stesso Donno. “Quanto previsto da uno mio emendamento al decreto legislativo “rilancio”, riformulato e approvato insieme ad altri, dalla commissione bilancio della Camera nelle scorse ore – spiega Donno – è un segnale importante per il superamento di un problema annoso e che chiama in causa temi fondamentali come la pubblica sicurezza e la sanità. La modifica introdotta con questo decreto, permette anche al personale precario della sanità, di maturare 3 anni di servizio, anche non continuativi, entro il 31 dicembre 2020 per essere assunti a tempo indeterminato, esattamente come per tutti gli altri. Tantissimi professionisti della nostra sanità pubblica ora, potranno vedere riconosciuti professionalità, esperienza e i tanti sacrifici fatti in condizioni di precarietà lavorativa. Oggi poniamo fine ad un’ingiustizia, dimostrando quando la meritocrazia conti ancora e possa essere valorizzata e riconosciuta.”

Il ringraziamento della consigliera pugliese, candidata alle regionali
“Ringrazio i parlamentari pugliesi del M5S – dichiara Antonella Laricchia – per aver accolto il mio appello per la stabilizzazione dei precari della sanità. Una vicenda che stiamo seguendo da tempo per dare il giusto riconoscimento a medici, infermieri e operatori sanitari per l’enorme lavoro che fanno tutti i giorni. Eroi che hanno combattuto in prima fila durante l’emergenza Coronavirus. La determinazione e la sinergia con cui ci siamo impegnati a tutti i livelli, ha portato a un risultato importantissimo: dare una certezza a questi operatori, il cui futuro è la nostra priorità”.

di Isabella Gubello

PROJECT COM
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X