Presto internalizzate 5 postazioni 118 dell’asl di Lecce

Presto internalizzate 5 postazioni 118 dell’asl di Lecce

Saranno subito internalizzate cinque postazioni 118 dell’asl di Lecce, attualmente gestite da associazioni di volontariato e da ditte esterne. E’ stato stabilito dalle nuove linee guida regionali discusse oggi a Bari, tra il consigliere del presidente Emiliano dottor De Santis, il direttore del dipartimento della salute Vito Montanaro e le organizzazioni sindacali.

Anche il trasporto, un servizio da internalizzare
Fra le altre novità inserite nel documento, anche l’internalizzazione del servizio trasporto oggi affidato all’impresa Tundo srl. Il documneto dovrebbe essere approvato martedì 16 giugno dalla giunta pugliese, prima di essere messo al voto in consiglio regionale.

Un successo sindacale finalmente portato a casa dopo anni di attesa, quello dell’internalizzazione del 188, tenuto conto che doveva essere il primo dei servizi sanitari che sarebbe dovuto essere internalizzato nella sanità service, la partecipata dell’asl. Un passaggio che altrove, come nell’asl foggiana per esempio, é avvenuto da tempo. Nel Salento invece, si è andati avanti con realtà border line dove spesso nelle postazioni 118, i volontari erano di fatto dei veri e propri lavoratori a nero legalizzati, dove non mancavano operatori che lavoravano al limite della legalità come la stessa magistratura ha messo in evidenza.

Una situazione nota allo stesso governo regionale che per lungo tempo è stato diviso su questo tema, sottoscacco in passato da alcune sigle sindacali di parere contrastante.

Sul tema si è intervenuti più volte da più parti, l’ultimo intevento in ordine di tempo, quello del consigliere regionale Sergio Blasi, che qualche settimana fa, ha sottolienato come l’emergenza Covid abbia dimostrato la necessità e l’urgenza di rendere un serivzio, quale quello di emrgenza, un’attività sanitaria pubblica a tutti gli effetti, stabilizzando i precari e regolarizzando gli operatori che soprattutto in questo periodo difficile appena trascorso, vanno gratificati e motivati.

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X