L’Asl brindisina proroga i contratti degli oss precari per tutto il 2019

L’Asl brindisina proroga i contratti degli oss precari per tutto il 2019

Proroga sino al 31 dicembre 2019 per gli operatori socio sanitari dell’Asl brindisina con contratto a tempo. Questa mattina, il rappresentante sindacale della FSI Dario Cagnazzo, che sta seguendo la vertenza, insieme ai sindacati confederali, hanno incontrato il direttore generale dell’azienda sanitaria Pasqualone, che ha comunicato la decisione di rinnovare i contratti, vista l’imminente necessità di personale, nelle more di assumere dipendenti dal concorsone che si sta espletando in queste ore a Foggia.

30 mila i candidati provenienti da tutta Italia, per 2445 posti da spalmare nelle Asl pugliesi, tra i partecipanti anche gli stessi operatori socio sanitari precari di Brindisi e attualmente in servizio, che hanno avuto la proroga. Se dovessero vincere la selezione, vedranno finalmente la stabilizzazione, diversamente, il direttore dovrà attingere dalla graduatoria del concorso, lasciando a casa i lavoratori a tempo determinato. Fino a quel momento però, Pasqualone ha deciso di prorogare i contratti sino alla fine dell’anno. “Abbiamo fatto tutti gli accertamenti – ha detto il manager – e abbiamo un margine di azione senza sforare il limite impostoci per la spesa del personale precario. Abbiamo quindi fatto scorrere tutta la graduatoria e non è escluso che si ricominci a chiamare dall’inizio dell’elenco, perché la carenza di personale è elevata, almeno un centinaio di posti vanno coperti, in attesa naturalmente del concorso di Foggia, dal quale poi non possiamo esimerci dal reclutamento di lavoratori da quella graduatoria che si formerà.”

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE
it Italian
X