Un tavolo tecnico in Regione sul problema ambientale a Lizzano

Un tavolo tecnico in Regione sul problema ambientale a Lizzano

Istituire un tavolo tecnico regionale con i componenti di ARPA (agenzia regionale per l’ambiente) e del servizio di vigilanza ambientale dell’asl, per programmare gli interventi ad hoc, mirati a monitorare e valutare la qualità dell’aria del comune di Lizzano. A chiederlo sono i consiglieri: Berdicchia, Bottazzo, Caniglia, De Lauro, Gallo, Lecce e Saracino.

La richeista dei consiglieri comunlai, nasce alla luce dell’annoso problema legato alla discarica Vergine sita proprio nel comune di Lizzano (TA). Si tratta di una discarica di tipo 2B, ovvero idonea ad accogliere rifiuti speciali, ma non pericolosi e di proprietà della società Vergine srl.

“Per anni – scrivono i consiglieri – la cittadinanza ha dovuto subire odori nauseabondi, oltre a vedersi costretta a respirare aria probabilmente malsana. Ancora oggi le esalazioni si fanno sentire tutte, nonostante la discarita sia chiusa di fatto e abbandonata.”

“Nel 2014 infatti la discarica venne posta sotta sequestro, si aprirono due procedimenti pensali nei confronti dei gestori – ricordano i consiglieri – vrso i qauli il comune si costitutì parte civile, chiedendo il risarcimento dei danni provocati alla cittadinanza.”

Da allora nessuna soluzione sembra sia stata risolutiva, sebbene ancor prima, già nel 2009 sonos tate avanzate diverse proposte per individuare la usa e la natura dei cattivi odori che tutt’ora permangono.

C’è da dire che la Regione, con la legge 32 del 2018, ha emanato delle direttive, individuando glis trumenti atti a prevenire e ridurre l’impatto olfattivo. Proprio sulla base diq uesta legge, i consiglieri, chiedono il tavolo tecnico, perchè seriamente preoccupati per le continue emissioni odorigene, provenienti dal sito abbandonato.

Si cheide quindi alla Regione e in aprticoalre all’assessore all’ambiente una soluzione definitiva ad un annoso problema, per scongiurare possibili malattie e danni alla salute

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X