Un progetto per maculopatia e ipovisione

Un progetto per  maculopatia e ipovisione

A partire da questo mese, è operativo un progetto regionale per l’inquadramento diagnostico e terapeutico di qualsiasi tipo di maculopatia e per l’inserimento nel percorso riabilitativo dei pazienti affetti da severa ipovisione.

Il servizio in questione, è attivo nel reparto di oculistica del “Vito Fazzi” diretto dal dottor Antonio Mocellin che, nel suo reparto, ha reso operativo un servizio di vera e propria presa in carico dei pazienti con una qualsiasi patologia, acquisita o ereditaria, che interessa la parte centrale della retina, detta macula(maculopatia).
La macula è la parte più nobile della retina, che consente una visione nitida e distinta. In presenza di patologia maculare, la visione diventa sfocata e distorta. Le persone con diagnosi di maculopatia lamentano notevoli difficoltà in tutte quelle attività che implicano un certo grado di attenzione visiva, come la lettura, il disegno o il cucito, fino ad arrivare ad invalidante ipovisione.

L’equipe del progetto é composta da: la Dott.ssa Maria Carmela Costa ed il Dott. Gianluca Besozzi, coordinatori del servizio, entrambi coadiuvati dagli specialisti oculisti Dott.ssa Milena L’Abbate e il Dott. Giuseppe Nitti, dall’ortottista Dott.ssa Paola Andrisano, dalla coordinatrice infermieristica Signora Patrizia Marzo.

I medici di Medicina Generale, gli Specialisti Oculisti e i pazienti interessati, possono accedere gratuitamente al progetto scrivendo a progetto.maculopatia@gmail.com, indicando il numero di telefono al quale saranno ricontattati.

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X