Osvaldo Maiorano alla guida del “Vito Fazzi” prende il posto di Frassanito

Osvaldo Maiorano alla guida del “Vito Fazzi” prende il posto di Frassanito

Nomina ad interim per la direzione sanitaria del “Vito Fazzi” al dottor Osvaldo Maiorano, attualmente alla guida del presidio “Delli Ponti” di Scorrano. La nomina è arrivata poche ore fa ed é stata comunicata al manager che si trova al momento fuori sede.

Il direttore Maiorano in piedi durante una presentazione

Maiorano prenderà quindi il posto, almeno fino a quando non verrà espletato il concorso, del dottor Giampiero Frassanito, che proprio qualche giorno fa, ha salutato il personale ospedaliero prima di andare in ferie e quindi in pensione.

Una nuova sfida per il direttore medico di Scorrano
Il successore quindi dovrà prendere visione di una nuova realtà, quella leccese. Il tempo necessario di rientrare dalle ferie e incontrerà i vertici dell’asl per assumere il nuovo incarico e conoscere anche gli intendimenti dell’azienda sanitaria.

“Fazzi”, polo oncologico e Dea, Scorrano sotto la stessa direzione medica ?
Si dovrà capire se oltre al “Fazzi”, Maiorano dovrà dirigere anche il polo oncologico e il Dea, se quest’ultimo dovesse aprire con i nuovi reparti emergenziali nei prossimi mesi o se invece i tempi si allungheranno sino all’espletamento del concorso, quando subentrarà il nuovo direttore sanitario del presidio. Facile pensare che ciò avvenga dopo le elezioni regionali. Altra ipotesi é che invece il Dea sia cosa a parte dal “Fazzi” e quindi richieda altra direzione dall’ospedale leccese.

Una nomina che dovrà fare i conti con il Covid e non solo
Nell’attesa che il quadro si chiarisca Maiorano mantiene il riserbo, limitandosi ad un semplice “sono contento di questa nomina – anche se devo prendere cognizione di una nuova realtà non appena rientrerò a Lecce, prenderò visione di come dovrò muovermi, so che si tratta di un compito molto impegnativo, visto che anche Scorrano dovrà comunque continuare ad essere seguito dal sottoscritto. Ho la fortuna di avere validi collaboratori e sono sicuro che portermo avanti il compito dando il meglio, in un momento delicato e difficile. Grato alla direzione per la fiducia ripostami.”

Resta un mistero il nome di Palese
Resta l’incognita Rocco Palese che, nonostante abbia smentito la notizia che lo vedrebbe alla guida del Dea, si fa insistente la voce di un suo incarico tecnico amministrativo. Da Bari però dicono che ciò sia incomaptibile con un contratto da dipendente asl

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X