Laricchia interroga Emiliano sugli incarichi esterni dell’Asl leccese

Laricchia interroga Emiliano sugli incarichi esterni dell’Asl leccese

Dopo l’articolo apparso su SanitàSalento relativo agli incarichi a peso d’oro dell’Asl leccese, ad avvocati esterni, nel silenzio assordante di esponenti politici e stampa locale, si leva la sola voce della consigliera grillina alla Regione Puglia, Antonella Laricchia che, penna alla mano, scrive un’interrogazione al presidente Emilinao.

“L’ASL Lecce – scrive la consigliera – nel solo mese di giugno 2018, ha affidato allo stesso legale incarichi per la difesa in giudizio, per un importo pari ad euro 104.897 EURO.
Il Movimento 5 Stelle Puglia chiede quindi al Presidente/Assessore Emiliano di verificare se gli affidamenti in questione, siano rispettosi delle norme e principi vigenti, vista anche l’esistenza di un ufficio legale all’interno della stessa azienda.
Con un atto pubblicato il 27 febbraio 2017 – fa sapere la Laricchia – la stessa ASL aveva indetto un avviso per la costituzione di un ELENCO APERTO DI AVVOCATI, da utilizzare per l’affidamento di servizi legali. Secondo la consigliera grillina, l’AFFIDAMENTO DIRETTO a professionisti DEVE ESSERE adeguatamente MOTIVATO, come esplicitato anche dalle linee guida dell’ANAC, per questo – dichiara la Laricchia – chiediamo al Presidente Emiliano se la ASL abbia spiegato nel dettaglio le ragioni che l’hanno spinta ad affidare più incarichi per la sua difesa, sempre al medesimo legale e se ritenga questi affidamenti diretti legittimi e rispondenti ai principi di imparzialità e concorrenza.

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X