L’asl rettifica: il Dea non é vuoto e l’impianto di ossigeno funziona

L’asl rettifica: il Dea non é vuoto e l’impianto di ossigeno funziona

Arriva immediata la replica dell’asl di Lecce sul Dea che in realtà avrebbe tutt’ora una quarantina di pazienti: 21 al piano terra nelle malattie infettive e 20 al primo piano dove si trova la pneumologia. I ricoverati nella terapia intensiva invece, sono dimessi perchè – sottolinea l’ufficio stampa asl – si tratta di persone che fortunatamente non hanno più bisogno di assistenza intensiva/rianimatoria.

Queste ore – continua l’asl – sono dedicate alla sanficazione degli ambienti e degli arredi della terapia intensiva rimasta quindi vuota per renderli nuovamente fruibili senza contaminazioni.

L’asl poi tiene a sottolienare che l’impianto di ossigeno non è interrotto, ma funziona regolarmente. Nè la perdita registrata su un giunto all’interno dell’impianto, determinerebbe particolari problemi, nonostante il carico di lavoro sopportato dalla struttura in questo periodo. La ditta Rivoira che ha realizzato l’impianto di gas nel Dea, ha provveduto alla fornitura del pezzo di ricambio, in modo tale che si potrà procedere -si legge ancora nella nota – alla sua installazione, garantendo la continuità di erogazione dei gas medicali.

I tecnici dell’asl infine, stanno monitorando la problematica e stanno predisponendo gli interventi necessari nei tempi più appropriati.

Dunque anche se alcuni pazienti effettivamente sono dimessi, l’ospedale Covid non sarebbe svuotato, inoltre un danno in parte della tubazione c’è, visto che la stessa asl ammette di dover sostituire il pezzo che la ditta avrebbe fornito, e che i tecnici stanno valutando di sostituire nei tempi appropriati.

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X