Via ai vaccini per personale scolastico e over 80

Via ai vaccini per personale scolastico e over 80

Parte domani mattina alle ore 9 nel centro sociale del comune di Lecce di Via Matera, la campagna vaccinale anti Covid-19 per il personale delle scuole, Si inizia con la vaccinazione di 80 lavoratori delle scuole comunali (asili nido e scuole dell’infanzia) della città capoluogo. La campagna proseguirà nei prossimi giorni coinvolgendo altri istituti.

Per la vaccinazione dei cittadini di età uguale o superiore a 80 anni intanto, la Asl Lecce ha predisposto un piano di vaccinazione antiCovid capillare sul territorio provinciale, coinvolgendo attivamente i sindaci e chiedendo loro l’individuazione di uno o più punti vaccinali in ogni comune. Si parte il 22 febbraio alle ore 14 con 12 sedi vaccinali, che verranno incrementate man mano che i comuni della provincia individueranno la sede idonea nel proprio territorio.

Le sedi sono allestite in sinergia tra comuni e distretti socio sanitari. I comuni interessati sono 96: in alcuni ci saranno punti vaccinali fissi, in altri saranno attivati secondo un calendario determinato dalla Asl, in funzione dei vaccini forniti. della loro disponibilità e in base alla necessità di garantire la seconda dose.

In alcune realtà i sindaci, con risorse interne, hanno già avviato la raccolta delle adesioni dei cittadini ultra ottantenni che saranno inviate ai distretti ai fini della programmazione e/o riprogrammazione vaccinale degli appuntamenti.

In seguito dell’avvio delle vaccinazioni presso i punti vaccinali comunali non sanitari (diversi quindi da quelli già esistenti tra ospedali e distretti), la vaccinazione sarà effettuata attraverso chiamata diretta dei cittadini residenti.
Il piano prevede quindi una riprogrammazione delle vaccinazioni già prenotate (attraverso Cup, portale e farmacie), per cui l’appuntamento coinciderà con la data della seduta vaccinale stabilita presso la sede comunale di residenza.

Il piano, una volta avviato, prevede 42 team di vaccinatori che si muoveranno da un Comune all’altro, ottimizzando tempo e risorse.

Anche a Bari partirà domani mattina la campgna vaccinale per il personale scolastico e sarà l’assessore Lopalco a dare il via ufficiale.
In linea con quanto stabilito dal piano strategico regionale di vaccinazione, il dipartimento di prevenzione della Asl barese, ha garantito priorità agli operatori dei servizi educativi dell’infanzia. Le prime somministrazioni riguarderanno il personale docente e gli altri operatori scolastici per un totale di 819 persone.

A Bari è stata allestita, in collaborazione con il Comune, la struttura del Palacarbonara (via Fratelli de Filippo 12), dove nella prima giornata, saranno vaccinate circa 200 persone, mentre la successiva calendarizzazione delle sedute vaccinali del personale di tutti gli istituti di ogni ordine e grado, pubblici e privati, verrà disposta in collaborazione con il servizio Spesal, che ha già curato la campagna di screening con test sierologici poco prima dell’avvio dell’anno scolastico.

“Siamo di fronte alla sfida più importante- commenta il direttore generale della Asl di Bari, Antonio Sanguedolce – per poter tornare al più presto alla normalità: le donne e gli uomini che lavorano per la nostra Azienda sanitaria sono a disposizione dei cittadini per poter affrontare questo momento cruciale. La vaccinazione è l’arma più efficace di prevenzione che abbiamo oggi e metterla a disposizione del personale scolastico è una priorità per tutti”.

“Ci auguriamo che questo sia il primo passo per uscire fuori dal tunnel in cui siamo imprigionati ormai da quasi un anno – commenta il sindaco Decaro -. Essere qui oggi significa che il vaccino esce finalmente dalle corsie degli ospedali e delle RSA, luoghi che era necessario mettere in sicurezza, e comincia a camminare tra le strade della città. Come indicato nel piano nazionale di vaccinazione, si comincia con la scuola, uno dei settori che più è stato messo in crisi dalla pandemia. Vaccinare gli insegnanti, gli educatori gli ausiliari scolastici per noi significa proteggere i nostri figli e mettere in sicurezza il loro futuro. Questa è una corsa contro il tempo, più il vaccino correrà e più persone sottrarremo al contagio e alla malattia. Il Comune di Bari, con tutte le risorse a sua disposizione, è pronto a fare la sua parte”.

Il Dipartimento di prevenzione, in sinergia con la direzione generale del Comune, ha organizzato all’interno del Palacarbonara percorsi di massima sicurezza per il personale scolastico e per gli operatori: sono state predisposte per l’avvio, quattro postazioni che saranno potenziate fino a sei, nelle quali lavoreranno cinque medici, tre infermieri e sei assistenti sanitari. In questa fase per avviare la campagna vaccinale, verrà usato il vaccino AstraZeneca.

La struttura barese inoltre, è stata dotata di segnaletica adeguata e di disinfettanti per l’accesso in sicurezza dopo triage. Per l’accoglienza è stata allestita un’area di accettazione che conduce ad una zona di attesa dedicata. Dopo aver eseguito la vaccinazione in uno dei quattro ambulatori, come previsto dalle linee guida, gli utenti attenderanno in un’area di osservazione collegata ad una via di uscita differenziata dall’ingresso.

La struttura – grazie alla dotazione messa a disposizione dal Dipartimento di prevenzione – sarà munita di un frigorifero con termostato per la conservazione dei vaccini, e tutto quello che è necessario per svolgere la vaccinazione nel massimo della sicurezza.

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X