“Nessun panico. Nella chirurgia plastica stiamo bene”

“Nessun panico. Nella chirurgia plastica stiamo bene”

“Stiamo tutti bene” – fanno sapere dal reparto di chirugia plastica del “Vito Fazzi”. Dopo l’articolo di ieri sul rischio contagio tra l’infermiere dell’anestesia e alcuni chirurghi che avrebbero operato proprio quando nella sala si trovava l’infermire risultato positivo, si è scatenato il panico, sopratutto tra i pazienti della chirurgia plastica.

“Qui continuano a telefonare – dicono i medici del reparto – persone per chiedere lumi, la gente è spaventata, ma é tutto sotto controllo e stiamo bene.” Sappiamo che uno dei due chirurghi è andato a casa, ma per un banale raffreddore niente di più, mentre l’altro continua a lavorare essendo negativo al virus.

“Noi stiamo bene e vorremmo che i nostri pazienti lo sapessero a chiare lettere – dicono dalla direzione del reparto -. Affrontiamo patologie oncologiche in persone già fragili psicologicamente, per cui smentiamo quando apparso ieri.” C’è da dire però che ieri é stato segnaalto un pssibile rischio, nessuno ha mai paralto di casi postivi al virus nella chirurgia plastica, quindi non c’è attualmente motivo di allarmarsi.

Semplciemente é stato segnalato che, come per altri reparti chirurgici, c’è stato un contatto con l’infermiere di anestesia, paziente 0, emerso lui si, positivo al virus. Pertanto si é ritenuto fosse utile far sapere di questo possibile rischio, che attualmente non si sarebbe verificato.

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X