Liquidati a Taranto gli assegni di cura Covid

Liquidati a Taranto gli assegni di cura Covid

Liquidati nell’Asl di Taranto gli assegni di cura per i pazienti con gravissime disabilità e non autosufficienti. La notizia arriva dalla stessa azienda sanitaria che chiarisce che si tratta della liquidazione delle mensilità di luglio, agosto e settembre relative alla terza proroga 2021 del “contributo straordinario per non autosufficienti gravissimi Covid-19”, che segue quelle relative ai periodi gennaio-aprile e maggio-giugno. Si tratta di una misura economica pari a 800 euro mensili, approvata dalla giunta regionale a sostegno delle persone residenti in Puglia in condizione di gravissima non autosufficienza e prorogata sino al mese di settembre 2021, con un importo stanziato per la sola sanità jonica pari a 2.750.400,00 euro per la liquidazione del trimestre luglio-settembre.

L’Asl Taranto fa sapere che nel pieno rispetto delle disposizioni regionali, ha provveduto all’erogazione delle somme relative alla proroga del contributo dei tre mesi per circa il 95% degli appartenenti alla prima finestra temporale e per circa l’83% degli ammessi al beneficio appartenenti alla seconda finestra temporale, per un importo totale di 2.002.983,94 euro.

“L’obiettivo dell’azienda sanitaria – ha affermato il direttore generale della Asl tarantina Stefano Rossi – è quello di dare piena attuazione al progetto della Regione che mira a sostenere i non autosufficienti gravissimi e le loro famiglie. Anche in questa occasione tutte le strutture aziendali impegnate nella gestione delle domande del contributo Covid-19 hanno lavorato sinergicamente per rispettare i tempi e le disposizioni regionali, nonché i bisogni dei beneficiari, dimostrando di dare supporto non solo sanitario, ma anche sociale.”

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE
it Italian
X