L’Asl nomina l’avv.ssa Turco a capo dei servizi generali del DEA

L’Asl nomina l’avv.ssa Turco a capo dei servizi generali del DEA

Nominata con atto immediatamente esecutivo, la responsabile dei servizi generali del DEA, il nuovo dipartimento di emergenza e assistenza dell’ospedale “Vito Fazzi”, ancora in costruzione.

L’affidamento dell’incarico, ha suscitato qualche perplessità visto l’arrivo della nomina, quando ancora manca la struttura da gestire, motivo per cui c’é chi si chiede, tra i corridoi del “Vito Fazzi”, per cosa verrà stipendiata la professionista, visto che non sarebbe ancora messa materialmente nelle condizioni di svolgere l’incarico che le è stato affidato, con delibera 1336 dell’08/06/2018.
Nel documento infatti, si legge che in funzione del piano di riordino sanitario regionale, l’ospedale leccese avrebbe il ruolo di struttura centrale, cosiddetta HUB, il che comporterà un’implementazione a livello organizzativo e amministrativo, in particolare il DEA avrà un ruolo strategico a livello regionale con nuovi percorsi assistenziali, motivo per cui la direzione strategica dell’Asl, ha rilevato la necessità di istituire una nuova e diversa Dirigenza ad Alta Professionalità, denominata “Servizi Generali – Dipartimento di Emergenza (DEA)”, affidata appunto all’avvocatessa Marcella Turco.

La professionista, già in possesso del titolo di Alta Professionalità nel settore “Contratti e Appalti” dell’ufficio legale della medesima Asl, aveva fatto richiesta di passare dal ruolo professionale a quello amministrativo, richiesta che le è stata accolta, affidandole appunto la responsabilità della gestione dei servizi generali dal punto di vista amministrativo del DEA, che nulla vrebbe a che vedere con la gestione tecnica della struttura sanitaria.

Quello che non é chiaro, é perché la direzione aziendale non abbia aspettato che si concludesse il cantiere, per poi organizzare l’organigramma, non solo, ma nello stesso ospedale leccese, c’é chi fa notare come nell’affidamento dell’incarico, la direzione dell’Asl abbia preferito procedere con una nomina per mobilità, senza avviare alcuna selezione interna, per verificare l’eventuale presenza tra i dipendenti Asl, di altri eventuali candidati.

In verità la stessa professionista chiarisce che la delibera nasce dalla necessità di individuare una figura che fosse in grado di seguire la gestione dei servizi generali del DEA, prima che questo si completi, per stilare una programmazione a monte e preventiva, in maniera tale da non arrivare a conclusione del cantiere con un lavoro amministrativo da cominciare da zero, con la nomina fatta preventivamente, la gestione e il trasferimento per esempio dei reparti, sarebbero già programmati al momento della conclusione dei lavori e si velocizzerebbero i tempi. Per cui l’avvocatessa che ha preso l’incarico una settimana fa, starebbe già lavorando per il nuovo ruole affidatole. “la settimana scorsa – ha dichiarato – sono stata al DEA, per avere una cognizione della situazione generale da dover poi gestire.

Tra l’ altro l’immediatezza della nomina, é dovuta anche al fatto che il dirigente amministrativo dell’intero ospedale “Fazzi”, compreso l’Oncologico, Luigi De Santis, anche lui con alta professionalità, ricopre a scavalco anche l’area patrimonio dell’Asl e quindi avere una professionista che si occupi nello specifico della gestione dei servizi generali del DEA, significa avere un supporto che alleggerisca dalla mole di lavoro il collega De Santis.”

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X