Focolaio nella casa di riposo di Casarano. Situazione sotto controllo

Focolaio nella casa di riposo di Casarano. Situazione sotto controllo

Una trentina di persone positive al virus: 24 pazienti e 7 operatori. E’il bilancio emerso nella casa di riposo Euroitalia di Casarano, dopo la constatazione di una donna affetta dal Corona virus.

La signora, una dei sessanta anziani ospiti della struttura, un paio di settimane fa ha avuto necessità di ricorrere alle cure ospedaliere, tanto da essere trasportata nell’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli. Qui, dopo aver effettuato il tampone, ha ricevuto l’assistenza e poi una volta stabilizzata, é stata riportata a Casarano. La donna é quindi rientrata nella casa di riposo con tampone negativo fatto in ospedale, come da protocollo é stata tenuta comunque 14 giorni in isolamento, prima di poter condividere gli spazi con gli altri anziani. Dopo appena una settimana dal suo rientro, la signora é stata nuovamente portata in ospedale e come da prassi é stata sottoposta per la seconda volta al tampone che, questa volta é risultato positvo. Ieri sera, subito la chiamata dal presidio ospedaliero al centro Euroitalia per comunicare il caso.

E’ scattato immediatamente l’allerta, che ha fatto partire il monitoraggio tra pazienti e personale sanitario, tutti asintomatici eccetto due anziani, i più fragili, con altre patologie, che accusando febbricola e altri sintomi, sono stati trasferiti all’ospedale post Covid di San Cesario e al Dea.

Gli altri anziani positivi, al momento senza sintomi, sono stati sistemati in un’area adiacente alla casa di riposo, ma separata da essa, tenuti in isoalmento. Si é proceduto quindi alle operazioni di sanificazione degli ambienti, già ieri sera stessa. Restano attualmente nella struttura, una trentina di ospiti che sono emersi negativi al test anti Covid, separati naturalmente dai postivi asintomatici. I sette operatori sono invece in quarantena nel proprio domicilio.

Non si sa come sia nato il focolaio, ma é possibile che l’anziana signora dalla quale é partito tutto, essendo stata ricoverata nel presidio di Gallipoli, possa aver contratto il virus proprio in ospedale, visto che il periodo del suo ricovero, coincide con quello durante il quale si é creato un focolaio nel repato di medicina del “Sacro Cuore.”

Come detto l’entrata nella casa di riposo da parte di un paziente, prevede un periodo di isolamento di 14 giorni come da protocollo, indipendentemente dal risultato del tampone. Una prassi consolidata oramai e che in effetti non ha mai fatto registrare alcun caso positivo al Covid, dall’inizio della pandemia ad oggi, neppure quando c’era meno preparazione e conoscenza in materia di sicurezza.

Qualcosa però deve essere successo, se si è registrato un caso positivo. Qualcuno ha dubitato sui vaccini, pensando che fossero responsabili di una reazione al vaccino stesso a provocare la positività. Mercoledì scorso infatti, nella casa di riposo era cominciata la somministrazione della prima dose dei vaccini. Gli operatori hanno avuto tutti il vaccino, mentre dei pazienti hanno fatto in tempo a riceverlo solo alcuni. Va detto però a chi ha matura dubbi sui vaccini, che si tratta di somministrazione di RNA e non di virus. In ogni caso non c’é al momento alcuna letteratura scientifica che dimostri una qualche relazione tra una positività al Covid e la vaccinazione.

Intanto a Casarano si aspettano indicazioni dall’asl. Il direttore sanitario di Euroitalia é in stretto contatto con il direttore di distretto e del dipartimento di prevenzione dell’asl. Naturalmente le indicazioni dipenderanno da come evolverà la condizione di salute degli anziani positivi isolati, anche se asintomatici.

La situazione é ad ogni modo di emergenza e va tenuta sotto controllo. Andranno perciò ripetuti a tutti, i tamponi, personale dell’asl si recherà nella casa di riposo nelle prossime ore per sottoporre operatori e pazienti ai test che dovranno confermare o meno quanto emerso con quelli antigenici fatti nei giorni scorsi.

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X