118 ancora critiche le condizioni nel Salento. Il 31 Asl e sindacati discutono sul tema

118 ancora critiche le condizioni nel Salento. Il 31 Asl e sindacati discutono sul tema

Sarà il 31 agosto, il giorno di discussione sulle gravi carenze di personale nell’asl leccese, in relazione ai servizi fondamentali come pronto soccorso, ma soprattutto 118. A denunciare la grave assenza di medici e infermieri in un servizio fondamentale come quello di emergenza e urgenza, la UIL a firma di Dario Cagnazzo. “Qui – dice, riferendosi ai servizio 118 del Salento – sta saltando tutto il sistema. Registriamo il 50% in meno dei medici previsti, stessa cosa per quanto attiene il personale infermieristico.”

Gli effetti sono deleteri: mancano postazioni: San Foca, Torre Dell’Orso, per fare un esempio sono sprovviste di una postazione 118, nononstate un bacino di utenza che in questi mesi aumenta in modo esponenziale. Mancano all’appello quattro ambulanze e due auto mediche che sono ferme proprio per assenza di organico.

Ci sono auto mediche dove il medico non c’è, così come ci sono ambulanze che da INDIA, con un equipaggio composto da infermiere, soccorritore e autista, diventano VIKTOR, ovvero mezzi di soccorso dotate solo di soccorritori, senza neppure l’infermiere. I pochi infermieri che si contano vengono sballottati da una postazione all’altra per tamponare le carenze. Tutto ciò si traduce in enormi difficoltà a garantire un servizio vitale, come quello del 118, con il rischio di inefficienze e ritardi sugli eventi e nelle operazioni di soccorso.

Il malcontento tra i lavoratori é oramai alle stelle, soprattutto perché l’azienda sanitaria aveva assunto personale infermieristico per l’emergenza Covid. 112 infermieri con contratto annuale che potrebbero dare man forte ai colleghi in affanno che non riescono a godere delle ferie estive per assicuare un servizio che resta critico.

Sono mesi che vengono segnalate le criticità del servizio, anche SanitàSalento ha scritto più volte, ma la situazione resta al momento impossibile, tanto da spingere i dipendenti del servizio a indire uno sciopero generale, che è stato sospeso per la convocazione da parte della direzione strategica per discutere le possibili soluzioni.

Roberta Grima
ADMINISTRATOR
PROFILE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

it Italian
X