Medici in concerto per il polo pediatrico

L’ospedale suona per i bambini, il 26 dicembre, medici, infermieri e personale Asl, saliranno sul teatro dell’Apollo di Lecce, per un concorso canoro a scopo benefico, il ricavato dei biglietti infatti, sarà devoluto in favore del polo pediatrico che si sta realizzando nel “Vito Fazzi”, grazie al protocollo di intesa tra azienda sanitaria e associazione Triacorda, oltre naturalmente alla volontà politica della Regione.

Per la sera quindi di Santo Stefano, i medici che siamo abituati a vedere con camici e tute verdi, toglieranno la divisa ospedaliera per presentarsi al pubblico salentino, che si spera sia numeroso, in veste di musicisti. Il primo a scendere in campo, sarà il direttore sanitario dell’Asl Antonio Sanguedolce, ottimo chitarrista, ma ci saranno anche il primario del pronto soccorso del Fazzi, Silvano Fracella che canterà cover di Vecchioni e tanti altri ad allietare la serata. Ospite d’onore Albano Garrisi


La presenza di Albano vuole essere anche un ringraziamento ai medici dell’ospedale leccese “dove – ha ricordato il cantautore – sono arrivato a marzo scorso in orizzontale ed è uscito in verticale. La musica – ha aggiunto ancora Albano – é un grande veicolo di integrazione sociale, ma sopratutto una cura dell’anima nei momenti più difficili, come lo é stato anche per me, che mi sono da sempre nutrito di musica.”


Insieme ad Albano non saranno solo i dipendenti sanitari ma anche il gruppo de “I musicanti di scuola”, una ventina di bambini in cura nell’ambulatorio di neuropsichiatria infantili, ragazzi tra gli 11 e i 12 anni con disabilità motorie e non, che concorreranno per dare anche loro un contributo alla buona causa.
Ad esibirsi inoltre Raffaele Casarano, nonché consulente artistico dell’evento e direttore del Locomotiv Jazz Festival.

Ideatore dell’iniziativa é il direttore sanitario dell’Asl Antonio Sanguedolce, che questa mattina in conferenza stampa ha annunciato che dopo le feste sarà aperta e inaugurata la chirurgia pediatria al Vito Fazzi.

Alla conferenza era presente anche Paola Povero, presidentessa del consiglio comunale leccese che ha parlato anche in nome della Regione, assicurando che il overno continuerà sulla linea adottata per realizzare il polo pediatrico leccese evitando così a tanti bambini ammalati viaggi fuori regione, sarà premura ha detto la Povero controllare che tutti gli step previsti vengano realizzati nelle date prefissate, per raggiungere l’obiettivo al quale si può arrivare con il coinvolgimento di tutti, una rete quindi di solidarietà in favore dei più piccini.

Scritto da

La riproduzione di questo articolo è riservata.

Non è presente nessun commento.

Invia una risposta