Corso di medicina della riproduzione: iscrizioni aperte

Prima di intraprendere tecniche di riproduzione assistita in vivo o in vitro, bisogna assicurare quanto più possibile il mantenimento di un bilancio ossidativo ottimale. Ovvero un giusto equilibrio nel nostro organismo di radicali liberi che, se in eccesso, possono provocare danni. Con queste promesse é stato organizzato il corso sulla medicina della riproduzione, che si terrà il 26 settembre nell’hotel 8 più di Lecce. L’evento é diretto dal dottor Lamberto Coppola, consigliere nazionale della società italiana della riproduzione, che spiega come, un corretto rapporto fra le varie componenti lipidiche delle membrane cellulari, costituisca la condicio sine qua non, per il giusto svolgimento della produzione di gameti, della fecondazione, dello sviluppo embrionale e della gravidanza, in ambito sia umano sia animale.
“Il corso porrà attenzione sull’approccio redoxomico, in sinergia con quello lipidomico, attraverso il miglioramento degli stili di vita ed una corretta integrazione alimentare,che, ove indicato ed appropriato, può fornire un contributo essenziale al fine di mantenere o riportare a livelli ottimali la funzione riproduttiva, specialmente se compromessa, a causa di fattori endogeni (es. patologie) o esogeni (es. inquinamento). Infine -ricorda il professor Coppola – é importante ricordare la necessità di studiare bene la coppia anche dal punto di vista organico, sfruttando la tecnologia a nostra disposizione, specie la moderna ecografia ed isteroscopia, per valutare eventuali patologie dell’apparato riproduttivo che possono rendere più difficile l’attecchimento o la prosecuzione della gravidanza. Su questo l’evento formativo dedicherà uno spazio apposito, tenuto conto che patologie ovariche, endometriosi, miomi uterini, neoplasie nella donna e alterazioni del DNA spermatico nell’uomo, sono le cause più frequenti di fallimento delle tecniche di riproduzione assistita. Un corretto e preventivo trattamento di queste patologie aumentano di gran lunga l’outcome della PMA e molto spesso portano alla risoluzione spontanea dell’infertilità di coppia.”

Il corso è gratuito ed è limitato a 50 iscritti, secondo la priorità delle domande arrivate. E’ accreditato ECM per Ginecologi, Andrologi, Tecnici di Laboratorio ed Ostetriche.
Per ulteriori informazioni potete chiamare la segreteria scientifica c/o il Centro Medico Biologico Tecnomed (Tel. 0833.567547).

La scheda di iscrizione può essere scaricata cliccando sulla Home Page del sito: http://www.medicinadicoppia.it/

Scritto da

Roberta Grima

La riproduzione di questo articolo è riservata.

Non è presente nessun commento.

Invia una risposta